Dettagli del messaggio: 23 marzo 1944, via Rasella

23.03.06

Permalink 10:00:08, Categorie: Announcements [A], 365 parole   Italian (IT)

23 marzo 1944, via Rasella

23 marzo 1944, ore 15 e 50 circa, città aperta di Roma,un reparto di 156 riservisti della 11a Compagnia del Reggimento "Bozen", comandato dal maggiore Helmut Dobbrick passa cantando “Hupf meine Model, Salta ragazza mia” .
Ora passano per il centro storico: via Rasella un'unica via in salita da via del Traforo a via delle Quattro Fontane chiusa da palazzi a destra e sinistra, l'unico sfogo al centro l'incrocio con via del Boccaccio. Il posto ideale per un attentato.
ore 15 e 52 uno scoppio fortissimo (18 kg di esplosivo frammisto di ferro) squarcia l'aria. E'l'inferno, il rumore defragrante rimbalza sulle pareti dei palazzi e sbatte su tutto ciò che si trova su via Rasella. I soldati sono impazziscono, il rumore, il sangue e la polvere li disorientano. Tanto più che ora scoppiano delle bombe carta dal lato di via dei Giardini. I ragazzi sono completamente impazziti, iniziano a sparare all'impazzata sui palazzi credendo che l'attacco arrivi dall'alto. Alla fine rimangono uccisi trentadue militari tedeschi e di due civili italiani. Fra i morti, una salma a lungo nascosta, quella di un bambino di 13 anni, tagliato in due dalla deflagrazione.
Coloro che presero parte all'azione furono: Rosario Bentivegna che, travestito da spazzino, trasportò la bomba con la carretta; Franco Calamandrei, che si tolse il berretto per indicare a Bentivegna che il reparto aveva imboccato via Rasella e che la miccia per l'esplosione doveva essere accesa; Carla Capponi, che aspettava Bentivegna all'angolo di via delle Quattro Fontane; e poi Carlo Salinari, Pasquale Balsamo, Guglielmo Blasi, Francesco Cureli, Raoul Falciani, Silvio Serra e Fernando Vitagliano.
Questi giovani (tra i 20 e i 27 anni) facevano parte di uno dei tanti gruppi denominati di Azione Patriottica (Gap) e dipendevano dalla Giunta militare, emanazione del Comitato di Liberazione Nazionale (Cln), di cui erano responsabili Giorgio Amendola (comunista), Riccardo Bauer (azionista) e Sandro Pertini (socialista). L'ordine di eseguire l'imboscata di via Rasella, preparata nei minimi particolari da Carlo Salinari, fu dato dai responsabili della Giunta militare. Successivamente Bauer e Pertini dichiararono di non essere stati preventivamente informati e che l'ordine venne dato da Amendola a loro insaputa. Amendola stesso, qualche tempo dopo, confermò la versione, rivendicando a se stesso la responsabilità di aver dato ai "gappisti" l’ordine operativo per l'attentato.

Permalink

Indirizzo Trackback per questo messaggio:

http://www.pierlucapierro.it/blog/htsrv/trackback.php?tb_id=67

Trackbacks, Pingbacks:

Niente Trackbacks/Pingbacks per questo messaggio ancora...

Titolo Blog All

Questa è la descrizione lunga del blog chiamato 'Blog All'.

Questo blog (blog #1) è attualmente un blog molto speciale! Aggrega automaticamente tutti i messaggi di tutti gli altri blog. Questo ti permette di avere sott'occhio tutto ciò che viene inviato su questo sistema. Puoi nascondere questo blog al pubblico deselezionando 'Includi nell'elenco dei blog pubblici' nell'amministrazione dei blog.

Maggio 2020
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
<<  <   >  >>
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

Cerca

Linkblog

Altro

Syndicate questo blog XML

What is RSS?

powered by
b2evolution